Prove di efficacia in Finlandia e in altri paesi

Il programma KiVa è stato valutato in Finlandia con una grande sperimentazione che ha coinvolto 117 scuole di intervento e 117 scuole di controllo. Il programma si è dimostrato essere capace di ridurre significativamente sia il bullismo che la vittimizzazione. Ha avuto effetti sulle diverse forme di vittimizzazione, incluso la forma verbale, relazionale, fisica e il cyberbullismo2. Inoltre sono stati dimostrati effetti positivi relativi al piacere verso la scuola, alla motivazione scolastica e ai risultati scolastici3. KiVa inoltre è in grado di ridurre l’ansia, la depressione e ha anche un effetto positivo sulla percezione che gli studenti hanno del clima tra pari4. Ben il 98% delle vittime che sono state coinvolte nelle discussioni con il team KiVa presente nelle scuole percepisce che la loro situazione è migliorata5. Infine, i dati finlandesi relativi a più di 1000 scuole che hanno cominciato ad implementare il KiVa nell’autunno 2009 indicano che dopo un anno sia la vittimizzazione che il bullismo sono diminuiti significativamente6. L’efficacia del KiVa viene oggi valutata in diversi paesi: i primi studi internazionali provengono  dai Paesi Bassi, dall’Estonia, dal Galles e dall’Italia e indicano che il KiVa è efficace anche fuori dalla Finlandia.

Il programma KiVa ha vinto il Premio Europeo per la Prevenzione del Crimine nel 2009, il Premio Politica Sociale per il miglior articolo nel 2012 e 4 premi nazionali finlandesi nel 2008, 2010, 2011 e 2012.

Proporzione di studenti che sono sistematicamente vittimizzati da altri o che hanno fatto atti di bullismo verso altri

Prove internazionali di efficacia

Attualmente l’efficacia del programma KiVa viene valutata in diversi paesi: dai primi studi internazionale condotti nei Paesi Bassi, nell’Estonia, nel Galles e nell’Italia emerge che il KiVa è efficace anche fuori dalla Finlandia.

KiVa in Italia

Il primo studio della sperimentazione del programma anti-bullismo KiVa in Italia è stato condotto durante l’anno scolastico 2013-2014. Il campione coinvolgeva 7 scuole primarie e 7 scuole secondarie sperimentali e 6 scuole primarie e 6 secondarie come scuole di controllo. In tutto 1,825 studenti (920 studenti KiVa; 905 studenti controllo) hanno compilato il questionario all’inizio e alla fine dell’anno scolastico: 876 studenti della quarta classe della scuola primaria e 949 del primo anno della scuola secondaria di primo grado. I risultati dimostrano l’efficacia del programma nella riduzione del bullismo e della vittimizzazione sia nella scuola primaria che nella scuola secondaria di primo grado. Nelle scuole primarie  KiVa la vittimizzazione è stata ridotta del 52% e il bullismo del 55%. Nelle scuole secondarie  KiVa la vittimizzazione è stata ridotta del 6% e il bullismo del 40%. Nel complesso, i risultati suggeriscono che il programma anti-bullismo KiVa è anche efficace in Italia sia nella scuola primaria che nella scuola secondaria. Per maggiori informazioni sullo studio si può contattare Prof.ssa Ersilia Menesini Turn on JavaScript!.

KiVa nei Paesi Bassi: una selezione dei risultati e il bisogno di interventi nuovi

A seguito di una valutazione dei programmi anti-bullismo in Olanda effettuata nel maggio 2014 da un comitato olandese, il programma Kiva è risultato essere uno dei più promettenti. I primi risultati dimostrano che KiVa è efficace nella scuola primaria: la percentuale di bambini che dichiarano di essere vittimizzati è stata ridotta dal 29% al 13.5 % nelle scuole KiVa, mentre nelle scuole di controllo si è registrato una riduzione dal 29% al 18.5% (Veenstra, 2014).

KiVa in UK:

Tra il 2012 e il 2013 in UK 17 scuole hanno partecipato allo studio pilota relativo alla valutazione del Kiva Unità 2 (per bambini dai 9 agli 11 anni). Riduzioni significative sono state evidenziate sia per il bullismo che per la vittimizzazione. Gli insegnanti hanno riportato feed-back positivi sul contenuto e sul coinvolgimento dei ragazzi. Per saperne di più sui risultati, clicca qui. I risultati saranno pubblicati presto.

Studi selezionati sugli effetti del programma antibullismo KiVA:

1Kärnä, A., Voeten, M., Little, T., Poskiparta, E., Kaljonen, A., & Salmivalli, C. (2011). A large-scale evaluation of the KiVa antibullying program. Child Development, 82, 311-330.

2Salmivalli, C., Kärnä, A., & Poskiparta, E. (2011) Counteracting bullying in Finland: The KiVa program and its effects on different forms of being bullied. A special section edited by C. Spiel, P. Smith, and C. Salmivalli and offered for publication in International Journal for Behavioral Development, 35, 405-411.

3Salmivalli, C., Garandeau, C., & Veenstra, R. (2012). KiVa antibullying program: Implications for school adjustment. In G. Ladd & A. Ryan (Eds.), Peer Relationships and Adjustment at School (pp. 279-307). Charlotte, NC: Information Age Publishing.

4Williford, A., Noland, B., Little, T., Kärnä, A., & Salmivalli, C. (2012). Effects of the KiVa Antibullying Program on adolescents’ perception of peers, depression, and anxiety. Journal of Abnormal Child Psychology, 40, 289-300.

5Garandeau, C. F., Poskiparta, E., & Salmivalli, C. (2014). Tackling acute cases of school bullying in the KiVa anti-bullying program: A comparison of two approaches. Journal of Abnormal Child Psychology, 42, 981-991.

6Kärnä, A., Voeten, M., Little, T., Alanen, E., Poskiparta, E., & Salmivalli, C. (2011). Going to scale: A nonrandomized nationwide tril of the KiVa antibullying program for comprehensive schools. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 79, 796-805.

Williford, A., Elledge, L., Boulton, A., DePaolis, K., Little, T., & Salmivalli, C. (2013). Effects of the KiVa Antibullying Program on Cyberbullying and Cybervictimization Frequency among Finnish Youth. Journal of Clinical Child and Adolescent Psycholog, 42, 820-833.

Kärnä, A., Voeten, M., Little, T., Alanen, E., Poskiparta, E., & Salmivalli, C. (2013). Effectiveness of the KiVa antibullying program: Grades 1-3 and 7-9. Journal of Educational Psychology, 105, 535-551.

Saarento, S., Boulton, A., & Salmivalli, C. (2014). Reducing Bullying and Victimization: Student- and Classroom-Level Mechanisms of Change. Journal of Abnormal Child Psychology, early online.

Ahtola, A., Haataja, A., Kärnä, A., Poskiparta, E., & Salmivalli, C. (2012). For children only? Effects of the KiVa antibullying program on teachers. Teaching and Teacher Education, 28, 851-859.

Haataja, A., Boulton, A., Voeten, M., & Salmivalli, C. (in press). KiVa antibullying curriculum in primary schools: Implementation and outcome. Journal of School Psychology.